giovedì 13 settembre 2007

shrek terzo e altro

ieri sera - evento straordinario - sono andato al cinema.
ho visto shrek terzo.
mi sono divertito da morire.

oggi invece ho visto in tivù i seguenti film
- dalla una alle tre di notte: ore 10 calma piatta, di philip noyce.
- dalle 3 di notte alle 5 di mattina: rivelazioni, di barry levinson
- dalle 9 alle 10.30 del mattino: ore 9 lezione di chimica, di mario mattoli.

il primo - lo rivedevo per la seconda volta - è un buon filmauro. dignitosamente prevedibile.
il secondo - lo rivedevo per la terza volta - è un film con un po' di bachi e di posticci, ma ottimo per la fascia oraria.
il terzo, per me nuovo, è bellissimo. e poi c'è alida valli.

3 commenti:

D ha detto...

chissà come sarai stato fresco dopo.

Anonimo ha detto...

Se ti sei divertito con Shrek terzo, è perché non devi aver visto i primi due. Nel terzo non c'è più la verve inventiva dei primi due (ci si limita a sviluppare i vecchi personaggi senza neppure creargli nuove gag) ma, in compenso, c'è una carica di moralismo molto più accentuata.
Comunque resta il miglior film sugli schermi

pim ha detto...

il primo l'ho visto una ventina di volte, e una decina di volte il secondo. è ovvio che i cosiddetti sequel soffrano delle pecche che hai detto. più che moralista, direi conformista (guarda un po'). chissà perchè hollywood, che è il regno dei separati, dei divorziati, delle famiglie più improbabili, insiste con la brava famigliola felice.