sabato 10 maggio 2008

intanto radek

mentre il buffone spagnolo ha già fatto le valigie, il grande radek stepanek ha mostrato al mondo che si può giocare a tennis anche sulla terra battuta, magari mandando a casa il numero uno del mondo.
era dal giugno del 1984 che non vedevo giocare serve & volley sul rosso. da quei due set e mezzo di mac in finale al roland garros, una delle partite più belle di sempre.

grande radek. sei il mio idolo.

2 commenti:

br1 ha detto...

Match Point (film che mi sembra adeguato per l'occasione oltre che di notevole fattura) esplicita come la fortuna giochi un fattore determinante nella vita come (in questo caso) nel gioco del tennis.
Credo che la dea bendata abbia un pò abbandonato il mio svizzero senza nulla togliere al Radek che il giorno successivo vomitava le due portate di matriciana...

pim ha detto...

lo svizzero si è fossilizzato. il suo tennis negli anni non migliora. non si fida più del rovescio e ha paura della rete.
e quindi perde.