martedì 19 febbraio 2008

conosci l'italia

non so quelli del tredicesimo secolo ma oggi per me i toscani sono esseri umani un po' meno intelligenti degli altri.

volevo finire qui. mi sembrava una frase efficace e spiritosa.
poi ho pensato perché non proseguire con gli altri, non essere pigro come al solito.
e allora,
i siciliani mi piacciono, anche se se la tirano, pensano solo al concetto di "rispetto" e a taliari i fimmini d'autri (i maschi) e a fare finta di non comandare (le femmine).
i liguri sono intelligenti, anche se dovrebbero abbassare i prezzi degli affitti delle case al mare.
i calabresi sono già abbastanza rognati per conto loro, li lascio stare
i pugliesi sono incattiviti ma sinceri (come gli amari delle pubblicità).
i friulani non si rendono molto conto di come funzionano le cose, e la sgnappa non li aiuta.
gli emiliani pensano di essere grandi organizzatori, non si sa perché.
i romagnoli sono allegri, e anche qui non è dato capire.
i marchigiani sono gente attenta, senza identità, senza passato, futuro plumbeo.
i molisani hanno dato i natali a un grande uomo, e ciò basta e avanza, per me.
i lucani non li conosco. ho conosciuto solo un'avvocatessa, una volta, un po' inutile.
i lombardi sono: intristiti dagli aperitivi i milanesi, intristiti dalla fabbrica i bergamaschi, intristiti dal denaro i bresciani, intristiti dal lago i comaschi e i lecchesi, intristiti da milano i pavesi e i varesotti.
i veneti sono ricchi perché hanno fatto i soldi col miracolo del nordest che consiste nel fregare milioni di persone con le case d'aste, le multiproprietà, le vendite per corrispondenza, le vendite fuori dai locali commerciali. i veneti, in più, parlano un dialetto per lo più orrendo.
i campani li conosco poco. conosco i napoletani, che sono dei simpaticoni. peccato che ogni napoletano esca di casa ogni mattina sperando di essere il primo lui a fregare te, il che è un luogo comune, e per questo assolutamente vero.
gli umbri sono occlusi.
i sardi sono diffidenti in modo maniacale, però hanno la generosità meridionale, che piace sempre.
i piemontesi sono bravi a fare il vino, e pochissime altre cose.
i trentini sono pochi, gli altri pensano di essere tedeschi, non si capisce perché.
gli abruzzesi hanno gli arrosticini, il che è un po' poco, a parer mio.
i laziali sono: romanacci i romani e sfigatoni tutti gli altri.
i valdostani hanno una serie di caratteristiche negative comuni ad altri (la spinta secessionista, l'umor montano, la piccolezza del territorio, lo sguardo meno largo) e il vov.

il quale vov dà sostanza, perché è uovo.

9 commenti:

Diegone ha detto...

i migliori mi sembrano i marchigiani.

SiG ha detto...

Stupendo...

pim ha detto...

meno male che ci sei tu, o Simon.

Anonimo ha detto...

dissento sui siciliani che, secondo me e senza offese per i singoli siciliani che conosco, sono delle teste di ... da campionato. In più pensano di vivere ancora nel 1600!!
La mafia è un male necessario per costringere i siciliani ad essere ragionevoli

mafioso ha detto...

ehm...anonimo? dammi il tuo indirizzo, grazie.

Anonimo ha detto...

ecco, appunto, come volevasi dimostrare!

Anonimo ha detto...

Io devo (devo) difendere i veneti, e le donne venete, in particolare. E, per questo, gradirei rimanere nell'anonimato.

pim ha detto...

io ho una nonna che dice di essere veneta, anche se è nata a milano e in veneto non ci ha mai messo piede. ella dice con orgoglio che anche io posseggo sangue veneto. insieme col quale prezioso sangue veneto, alla medesima stregua, posso aggiungere che posseggo sangue piemontese, calabrese e lombardo.

Anonimo ha detto...

Marchigiani senza identità e senza passato?! Ma queste cazzate da dove ti spuntano? Scommetto che nelle Marche non ci hai neanche messo piede. Un post stupido nel complesso.